Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sei in: Home Notizie ARPATnews 2012 100-12

Dove Siamo

 
ARPAT News - newsletter sulle tematiche ambientali
n. 100 - Mercoledì 23 maggio 2012

La provincia di Prato aderisce alla campagna “Eternit free”


RSS

La provincia di Prato, nell'ambito della V edizione degli European Solar Days, ha aderito alla campagna "Eternit free", ideata da AzzeroCO2 e Legambiente,che promuove la sostituzione di tetti in eternit con impianti fotovoltaici.

La provincia di Prato, nell'ambito della V edizione degli European Solar Days - la campagna di informazione su scala europea che promuove l'utilizzo dell'energia alternativa – ha organizzato, il 10 maggio us, il seminario “L'ente solare”.
Il seminario si è aperto con l'adesione della Provincia alla campagna “Eternit free” di AzzeroCO2 e Legambiente Toscana.

La campagna ideata da AzzeroCO2 e Legambiente, promuove la sostituzione di tetti in eternit con impianti fotovoltaici. Alla campagna hanno già aderito 28 Province e 4 Regioni, tutte mosse dalla volontà di raggiungere l’obiettivo di promuovere la sostituzione di tetti in eternit con impianti fotovoltaici beneficiando degli incentivi speciali introdotti dallo Stato.

L'assessore provinciale all'ambiente Stefano Arrighini, dopo avere sottoscritto il protocollo, ha dichiarato che "a Prato si stimano circa 2,5 milioni di metri quadri di tetti in eternit. Per questo promuoviamo la diffusione della campagna che consente di trasformare in opportunità un problema ambientale e di rischio per salute."

Oltre a fare fronte ad un problema di salute pubblica, con l'adesione della Provincia di Prato al protocollo “Eternit free”, anche sul territorio pratese, sarà più facile perseguire gli obiettivi europei che impongono entro il 2020 un abbattimento del 20% delle emissioni di CO2, dei consumi energetici e un pari incremento delle fonti rinnovabili. Con la firma di questo protocollo, l'energia da fonti rinnovabili aumenterà andando ad incrementare i circa mille impianti fotovoltaici già attivi su territorio pratese che realizzano 51 mega-watt di potenza installati e realizzati su coperture bonificate dall'amianto.

Cosa accade in pratica dopo la sottoscrizione del protocollo ?

I proprietari di capannoni o strutture contenenti amianto potranno decidere di cedere la proprietà del tetto (concessione di superficie) a AzzeroCO2 che si farà carico di coprire i costi della bonifica e dell'installazione dei pannelli, recuperando le spese con la messa in rete dell'energia prodotta e con le agevolazioni in forma di contributo previste dallo Stato. La società si occuperebbe del supporto tecnico e processuale favorendo per le opere le imprese locali.
Le aziende possono anche decidere di realizzare in proprio gli interventi, ottenendo anche in questo diversi vantaggi, quali una forte contrazione del costo delle bollette energetiche e un aumento di valore dell'immobile bonificato dall'amianto. Attenzione, discrimine per la fattibilità del progetto è la potenza installabile, sotto il tetto, minimo previsto circa 1500/200 metri quadri.

Tra le diverse proposte anche quella del gruppo d'acquisto che agevola comunque l'acquisto dei pannelli fotovoltaici e l'accesso alle agevolazioni nei finanziamenti.

Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi allo sportello Spes della Provincia di Prato che fornirà tutte le indicazioni e le informazioni utili per poter aderire all'iniziativa. Lo sportello si può contattare (lunedì 14.30-18.30, mercoledì 9-13, giovedì 9-13) al seguente n telefonico 0574 534584/5 oppure via mail sportelloenergia@provincia.prato.it

Visualizza il protocollo "Eternit Free"

Normativa sull'amianto


Organizzazione con sistema di gestione certificato e laboratori accreditati
Maggiori informazioni all'indirizzo www.arpat.toscana.it/qualita




— archiviato sotto: , ,
Azioni sul documento
Strumenti personali